Sicurezza

 

   


 

 


 

 

DIVIETO DI FUMO A SCUOLA 

La scuola è tenuta a garantire un ambiente di lavoro salubre, basato sul rispetto della persona e della legalità, un ambiente che faciliti scelte consapevoli orientate alla salute propria ed altrui.

In tale prospettiva e conformemente alle norme vigenti in materia di sicurezza sul lavoro, si stabilisce il divieto di fumo in tutti i locali dell’edificio scolastico e nelle aree all’aperto di pertinenza della scuola, (art. 51 Legge n.3 del 16/01/2003).

Tutti coloro ( alunni, docenti, personale ATA, genitori, chiunque sia occasionalmente presente a scuola ) che non osserveranno il divieto di fumo nei luoghi dove è vietato fumare, saranno sanzionati col pagamento di multe secondo quanto previsto dalla legge.

Per gli alunni sorpresi a fumare a scuola, si procederà a notificare immediatamente ai genitori l’infrazione.

Così come stabilito dalla Legge 584/1975 e successive modificazioni, , i trasgressori sono soggetti alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da €27,50 a €275,00. La misura è raddoppiata in caso si fumi in presenza di donne in gravidanza, lattanti o bambini.

Eventuali infrazioni dovranno essere comunicate ai collaboratori del Dirigente in qualità di preposti all’applicazione del divieto (proff. Dadi, Romano) con i seguenti compiti:

  • Vigilare sulla corretta apposizione dei cartelli informativi

  • Vigilare sull’osservanza del divieto, contestare le infrazioni e verbalizzarle

  • Notificare o direttamente o per tramite del DS la trasgressione alle famiglie.

Tutto il personale è tenuto al controllo sul divieto di fumo.

 Roma, 8 ottobre 2015

                                                     Il Dirigente Scolastico

                                                     Rosella  Di Giuseppe